Il calendario cosmico

Il calendario cosmico è un nuovo percorso, allestito nel 2004 lungo la strada che porta al telescopio da 60 cm, utilizzando un'idea del famoso astronomo e divulgatore americano Carl Sagan. In una serie di quadri, opportunamente spaziati, è compressa la storia dell'Universo in un solo anno. Ogni mese cosmico dura 1250 milioni di anni e ogni giorno rappresenta 40 milioni di anni, ogni secondo sta per 500 secoli circa della nostra storia. Quindi, se l'Universo è nato il primo gennaio (il Big Bang nel primo decimo di secondo di questo giorno), la Via Lattea si è formata il primo giorno di maggio, iI Sole e la Terra verso la metà di settembre. La vita si è originata poco dopo, verso il 25 settembre, probabilmente nell'aria o negli oceani dell'era primordiale. Il primo dicembre, le piante verdi hanno liberato nell'atmosfera grosse quantità di ossigeno e di azoto. Il 18 dicembre si trovano grandi quantità di trilobiti sul fondo degli oceani. I primi vertebrati compaiono il 19 dicembre, le piante iniziano a diffondersi il 20 dicembre; i primi insetti alati cominciano a volare il 22 dicembre. Nella stessa data compaiono anche i primi anfibi, creature capaci di vivere sia sulla terra che nell'acqua. I dinosauri fanno la loro apparizione il 24 dicembre,la vigilia di Natale. L'uomo e tutto quello che ha fatto si trova nell'ultimo giorno dell'anno. La nostra nascita è così recente che la storia conosciuta dell'uomo occupa soltanto gli ultimissimi secondi dell'ultimo minuto del 31 dicembre. I nostri antenati hanno fatto la loro apparizione verso le 22.30 del 31 dicembre (il 30 dicembre, comparvero le prime creature che avevano un aspetto vagamente umano). Alle 23.32 scoprono il fuoco, alle 23.59 e 20 secondi diventano agricoltori e addomesticano gli animali, alle 23.59 e 35 secondi costruiscono le prime città. Alle 23.59 e 59 secondi Colombo scopre l'America.